Riconquistare una ex che non ti ama più

Tra i segreti fondamentali da imparare quando si vuole riconquistare una ex ragazza che non ti ama più c’è una corretta gestione dei tempi sia in ingresso che in uscita. La cosa importante è capire, quindi, quando iniziare la strategia di riconquista e quando terminarla se sta durando troppo e non abbiamo ottenuto nulla di positivo.

Riconquistare una ex ragazza che non ti ama più. Quando iniziare

In un precedente articolo abbiamo introdotto il concetto del tempo in ingresso, ossia quando iniziare la strategia per riconquistare una ex ragazza che non ti ama più.

Abbiamo visto che le tempistiche di ingaggio sono molto importanti, che non bisogna farsi prendere dalla smania di riconquistarla subito per non commettere errori irreparabili che hanno il solo scopo di peggiorare la situazione, ma allo stesso tempo non bisogna avere paura di farsi avanti e di pianificare una strategia completa di riconquista.

In genere sono proprio questi gli errori che si commettono nell’iniziare la riconquista: iniziare troppo presto per la paura di perderla del tutto oppure rimandare troppo per troppa insicurezza.

Alcuni ragazzi hanno paura che se si fa passare troppo tempo la loro ex si dimentichi di loro, pensi che non la ritengono importante, si metta con un altro (sopratutto se hanno qualcosa da farsi perdonare dalla loro ex). Per questo motivo appena vengono lasciati si buttano a capofitto nel riconquistare una ex ragazza che non li ama più tentando tutto quello che gli viene in mente senza aver ben chiaro cosa stanno facendo.

Peccato che agendo in questo modo non hanno il tempo per riflettere sui motivi della rottura, capire se sono risolvibili e in che modo affrontare il problema di riconquistare la fiducia di una ragazza.

Alcuni ragazzi, invece, hanno paura di farsi avanti per non ricevere un rifiuto definitivo che gli chiuda tutte le porte e butti a mare tutte le loro (finte) speranze. In questo caso non fanno assolutamente nulla sperando che sia la ragazza a rifarsi viva in ginocchio chiedendo perdono dei suoi errori. Peccato che passeranno tutta la vita ad aspettare una telefonata che non arriverà mai.

Riconquistare una ex ragazza che non ti ama più. Quando smettere

Ora che hai capito quando dare inizio alla tua strategia per riconquistare una ex che non ti ama più, la domanda che tu devi porre è “quando smettere?”.

Ovviamente ci troviamo di fronte ad un bivio ed abbiamo due possibilità. Il primo caso è quello in cui hai successo, riesci a riconquistarla e riprendete la vostra felice relazione (perfetto! Sono contento per te). Il secondo è quello in cui, nonostante tutti i tuoi sforzi, non riesci a combinare nulla e lei di tornare insieme a te proprio non ne vuole sapere.

Mi vorrei soffermare proprio su questa seconda possibilità in quanto molti ci si trovano impelagati, non riescono ad uscirne vivi e la loro vita è in una situazione di stallo.

Fermo restando che non si può costringere una ragazza a stare insieme a te ma che due persone iniziano, e continuano, una relazione solo se entrambi ne sono soddisfatti (in teoria dovrebbe essere così, anche se di casi strani ce ne sono tanti in giro), te dovrai insistere fino ad un certo punto ma poi, se il risultato è sempre negativo, dovrai fartene una ragione ed andare avanti per la tua vita.

Magari proprio nel momento in cui ti fai da parte accade qualcosa e sarà lei a rifarsi viva. Ti ricordi io detto che in amore vince chi fugge?

Il problema che hanno molti è di capire quali siano le tempistiche di uscita, quale è il tempo limite oltre il quale è inutile insistere perché tanto il risultato non cambierà e quando è meglio lasciare perdere per non farla diventare un’ossessione.

Per quale motivo è importante ad un certo punto farla finita e metterci una pietra sopra? Semplicemente perché:

  • vivi male,
  • hai la testa rivolta sempre a lei,
  • non ti godi la vita,
  • non pensi a te stesso e al tuo benessere,
  • non riesci a pianificare un futuro,
  • non ti accorgi delle altre ragazze che ti sono intorno,
  • diventi ossessivo,
  • rischi una denuncia e di finire nei guai.

Ovviamente questo elenco riguarda solo te ma ti assicuro che fai vivere male anche la tua ex (anche se in fondo non te ne frega nulla perché è stata lei a lasciarti).

Dopo averti convinto, spero, che ad un certo punto il tuo piano di riconquista si deve interrompere andiamo a capire insieme quali sono i segnali che ti dovrebbero far capire di smettere.

  • Sei uscito dal Principio del Nessun Contatto, l’hai contattata, hai provato a strapparle un appuntamento per due mesi di fila ma ha sempre trovato una scusa per non incontrarti. Al telefono ti sembra infastidita nel sentire la tua voce.

Ormai sono passati più di tre mesi da quando ti ha lasciato. Se ancora non vuole vederti, vuol dire che i problemi tra di voi sono seri e non risolvibili. Se poi appare visibilmente infastidita nel parlare con te, dubito che avrai mai un appuntamento.

  • Dopo il Principio del Nessun Contatto hai, provato a contattarla ma dopo 10 telefonate ancora non ti ha risposto.

Se aveva voglia di parlare con te avrebbe accettato la telefonata o al limite ti avrebbe richiamato. Se proprio si fa negare è probabile che non vuole neanche sentire la tua voce.

  • L’hai incontrata per caso e, dopo averti insultato, ha chiamato la polizia.

Non penso che ci sia bisogno di ulteriori commenti.