Come corteggiare una ragazza

Come corteggiare una ragazza

Un portale che tratta di seduzione non può non parlare di come corteggiare una ragazza. In questo articolo affondiamo il tema del corteggiamento da vari punti di vista sia se vuoi conquistare una ragazza che ti piace e sia se vuoi riconquistare una ex ragazza.

Prima di tutto mi vorrei soffermare sulla parola “corteggiare”. Devo dire che è veramente molto bella, carica di energia positiva e rimanda a tempi lontani con principesse da salvare e cavalieri in scintillante armatura.

In effetti oggi abbiamo perso l’arte del corteggiamento, uomini e donne sono abituati a bruciare le tappe e ad avere tutto e subito. Anche il rapporto viene consumato velocemente, alla ricerca spasmodica di un appagamento istantaneo ma fugace e illusorio, a discapito di una lenta e costruttiva conoscenza reciproca.

Di questa situazione infelice, promulgata dai mass media, le vere vittime sono le donne e gli uomini che vogliono ancora innamorarsi veramente. Quindi per ritrovare la felicità in un rapporto di coppia il mio consiglio è…

Uomini, imparate a corteggiare una ragazza!

Come corteggiare una ragazza. Già lo so fare!

Se chiedi a un uomo che ci sono tecniche per corteggiare una ragazza, probabilmente sorriderà e ti risponderà che non ne ha bisogno perché sa come trattare una ragazza e che in passato ha avuto già relazioni.

Ma se approfondisci l’argomento scoprirai che in realtà di seduzione non ne capisce proprio nulla. È vero che in passato ha conquistato qualche ragazza ma se gli chiedi di ripercorrere le azioni fatte non sarà in grado di ripetertele o di codificarle in uno schema preciso. In pratica non sa nemmeno lui come sia riuscito a sedurre una donna.

Ovviamente ti risponderà che la seduzione è magia, improvvisazione e che bisogna agire a seconda della situazione precisa. In parte è vero ma la realtà è che in quel momento, senza saperlo, lui ha applicato un schema corretto. In pratica ha fatto le cose giuste al momento giusto…per pura fortuna.

Un vero seduttore, un Casanova per intenderci, non ragiona in questo modo. Sa benissimo che la seduzione è un’arte con tecniche precise da applicare e con regole da seguire. Ovviamente le situazioni cambiano perché le donne sono diverse e le variabili in gioco sono differenti, ma lui ha nella sua cassetta degli attrezzi tantissime tecniche preconfezionate da utilizzare al momento giusto. A queste conoscenze aggiunge poi la sua esperienza per apportare piccoli cambiamenti in corso d’opera.

Il vero seduttore ragiona in questo modo. È per questo motivo che ha successo!

Le fasi della seduzione e le regole di base per corteggiare una ragazza

Abbiamo accennato al fatto che la seduzione ha delle regole precise da seguire e la prima che dobbiamo imparare è che nel corteggiare una ragazza dobbiamo farlo pensando che tutto il lavoro sia suddiviso in fasi ben distinte tra di loro anche se collegate e sequenziali.

Per dimostrati che stiamo sulla strada giusta ti faccio riflettere su questa situazione. Riporta la mente al primo momento in cui hai conosciuto quella che poi sarebbe diventata la tua fidanzata. Nel primo istante che vi siete incontrati siete finiti subito a letto insieme? Oppure hai dovuto chiamarla al telefono un po’ di volte, siete usciti insieme per un appuntamento per conoscervi meglio, hai lentamente aumentato il contatto fisico e alla fine vi siete messi insieme.

Tutta la vostra relazione è basata su una serie di azioni tra di loro collegate che hanno aumentato la vostra intimità. Se tu avessi saltato qualcosa non le avresti mai toccato le tette!

La prima fase nel processo di seduzione è l’attrazione. La ragazza si è resa conto della tua presenza (in pratica ha capito che esisti), e devi in qualche modo manifestarle il tuo interessamento, farle vedere il tuo valore di maschio appetibile, mostrarle le tue qualità di maschio Alfa.

In pratica devi suscitare il suo interesse ad approfondire la vostra conoscenza reciproca. Nella sua testa deve scattare la scintilla che potresti essere l’uomo della sua vita, la sua anima gemella con cui passare il resto dei suoi giorni.

L’attrazione è il primo passo fondamentale perché senza attrazione non c’è seduzione.

Per generare attrazione nei confronti di una donna hai tante tecniche a disposizione.

Devi prima di tutto curare il tuo aspetto fisico perché è il tuo biglietto da visita, il modo in cui ti presenti. A una donna bastano pochi istanti per farsi un’idea di chi sei e se vale la pena investire energie per approfondire la vostra conoscenza. Se non passi l’esame all’ingresso è inutile andare oltre.

Quindi le devi far capire che sei un uomo interessante e con tante qualità. Questo lo puoi ottenere con l’arte della parola, avendo a disposizione una serie di argomenti interessanti e conoscere le regole su come parlare con una ragazza per non risultare noioso, banale e scontato.

Le tue parole non dovranno agire solo sul suo lato razionale ma soprattutto su quello emozionale. Deve scattare in lei qualcosa di profondo che le faccia risvegliare emozioni piacevoli. Ricorda che le donne sono emotive e per loro le emozioni sono la vera energia che spesso ricercano in una relazione.

Come corteggiare una ragazza: la fase della seduzione

Una volta generata attrazione inizia la fase della seduzione. Questo avviene quando il legame che avete instaurato permane a lungo, lei è convinta del tuo valore di maschio ed è disposta ad investire energie per il futuro.

Ricorda che per una donna una relazione è spesso qualcosa di importante, la maggior parte di loro hanno in testa il matrimonio, quindi devono capire se vale la pena passare del tempo con te oppure no. Anche per loro è un investimento perché se passano del tempo con te non possono conoscere altri uomini.

Questa è una delle differenze rispetto all’attrazione. L’attrazione è istantanea e di breve durata, quello che si chiama colpo di fulmine. Poi questa energia deve essere alimentata per farla durare. E per farlo ci serve impegno e tempo da parte tua.

Nel periodo della seduzione avrai alcune prove da superare. Spesso lei ti farà dei test per vedere la tua serietà o per testare le qualità che hai tanto decantato negli incontri iniziali.

In questo periodo è fondamentale farla sentire sicura con te e a suo agio. Questa si chiama zona di comfort, ossia lei deve sentirsi al sicuro quando passa del tempo con te, deve sentirsi protetta e non deve vederti come una minaccia (questo accade quando te hai in mente solo il sesso e non vedi l’ora di portartela a letto).

In che modo puoi ottenere tutto ciò. Sicuramente puoi utilizzare correttamente l’escalation del contatto fisico, ossia la modalità con cui avviene l’approccio fisico. Inizialmente i contatti saranno fugaci, leggeri, quasi casuali. Poi, se vedi che lei non si ritrae e magari contracambia, vuol dire che non le dispiace la tua vicinanza e che puoi procedere oltre. Il contatto fisico è fondamentale nel gioco della seduzione e ti consiglio di impararlo bene.

Senza contatto fisico non c’è seduzione.

Come corteggiare una ragazza: impara a leggere i suoi segnali

Un bravo seduttore ha imparato a leggere i segnali di interesse che manda una donna ed è in grado di decifrarli nella maniera corretta.

Con un colpo d’occhio riesce a capire se la ragazza è interessata a lui, se le fa piacere la sua vicinanza, se il suo contatto fisico è apprezzato e può essere amplificato.

Impara a leggere il linguaggio del corpo di una donna e ti si apriranno orizzonti inimmaginabili!